Home Page di PreFin.it


Calcolo rapporto rata reddito prestito mutuo finanziamento + excel


Calcolo del rapporto rata reddito di un prestito mutuo o di un finanziamento in genere nel 2019 + file excel


Cos'è il Rapporto Rata Reddito? Allora, trattasi di un parametro usato da qualsiasi banca e finanziaria che serve NON tanto ad erogarVi il finanziamento (questo viene deciso ancora prima) ma quanto a quantificare la misura, la quantità o in sostanza l'importo massimo che possono finanziarvi in base al vostro reddito! D: Serve a qualcosa cercare ad esempio il rapporto rata reddito di Unicredit o di Banca Intesa o di Che Banca piuttosto che di Compass etc. etc.? No! Non serve a niente perchè non è un parametro pubblicizzato nè pubblicizzabile in quanto l'esatto rapporto è qualcosa di personale che varia da individuo ad individuo. Ed allora, come si calcola il rapporto rata reddito di un mutuo prestito o finanziamento nel 2019? Il più importante parametro per calcolarlo è dato dalla Banca d'Italia! Vediamo qual'è, le sue eccezioni e gli altri parametri usati della banche...

Rapporto Rata Reddito Banca d'Italia: dicevamo che è il più rilevante in quanto proveniente, appunto, dalla Banca d'Italia, la quale, già da una decina di anni "consiglia" (non è obbligatorio) a tutti gli istituti di credito italiani di attenersi al 30% del reddito netto mensile. Quindi, secondo la Banca d'Italia, se ad esempio ho 1000 euro di reddito netto mensile, non posso pagare una rata superiore alle 300 euro (30%)! Esiste un'eccezione alla percentuale disposta dalla Banca d'Italia: riguarda tutte le cessioni di pensioni e stipendi per le quali invece esiste un rapporto rata reddito preciso e determinato dalla legge e non dal mercato come avviene per tutti gli altri finanziamenti. Per maggiori info su queste consultate calcolo cessione del quinto + pensioni che non possono cedere il quinto. Altri parametri determinanti il rapporto de quo: oltre a quello della Banca d'Italia, la Vostra banca, a totale sua discrezione, "visiona" (o potrebbe chiedere, se nuovo cliente) i vissuti della persona che avanza richiesta di mutuo e/o prestito: siete single o sposati, se avete figli e quanti, etc. Beh, un conto è avere 1000 euro netti mensili da single, altro conto è averli da sposati con 2-3 figli... E' la logica che seguono, soprattutto nei finanziamenti di medio - lungo periodo: ci riferiamo al rapporto rata reddito di un mutuo. Passiamo al calcolo netto effettivo ed alla prassi bancaria...

Calcolo rapporto rata reddito & netto mensile: che sia il 30 o il 40 ovvero altra percentuale, quello che conta per le banche è determinare il netto mensile! Come si ottiene? Per gli autonomi e liberi professionisti è l'importo annuale al netto di imposte, addizionali e contributi previdenziali diviso 12; Per i dipendenti e pensionati nel reddito annuale andrà inclusa, cioè sommata, l'eventuale 13^ e 14^, il tutto diviso sempre per 12; Per esempio, su un reddito di 1500 euro mensili aggiungiamo la 13^ e la 14 ed abbiamo un reddito netto annuo di 21000 euro (1500 x 14 = 21mila euro). Ottenula la predetta somma, dividiamola per 12: 21000 ÷ 12 = 1750. Alla fine del nostro calcolo, il reddito netto mensile sarà quindi di 1750 euro! Da quest'ultimo importo, possiamo determinare il rapporto rata reddito: per continuare con l'esempio, se ci concedono un rapporto del 40% su 1750 euro, avremo a disposizione una rata mensile massima di 700 euro.
La prassi bancaria nel determinare il rapporto rata reddito: con questa frase, intendiamo quello che fanno di solito banche e finanziarie. Ebbene, in base ai parametri, tutti, su indicati, è consuetudine o, appunto, prassi concedere un rapporto rata reddito che si attesta in una forbice compresa tra il 35 ed il 40 per cento.
Ultima valutazione: scorporo di eventuali finanziamenti in corso. Anche eventuali finanziamenti in corso, per esempio prestiti personali, rate di carte revolving, etc. andranno scorporati dal netto mensile così come determinato prima: continuando con l'es. se abbiamo una rata di 200 euro mensili di un pregresso prestito personale, detta rata verrà scorporata dalle 700 euro i quali diventeranno 500.
Consigli operativi: se il vostro reddito è particolarmente basso, l'unico modo per aumentare l'importo del prestito e/o mutuo è quello di aumentare gli anni del rimborso. Tuttavia, l'aumento degli anni non si pone tanto per il mutuo in quanto sono tante le banche che lo fanno a 30 o addirittura per più anni (cfr. banche che erogano mutui fino a 40 anni e quando conviene), mentre sono poche le banche che superano i dieci anni in un prestito personale. Per quest'ultimo tipo di finanziamento consigliamo di consultare banche che erogano prestiti personali fino a 15 anni. Segue il calcolo del rapporto rata reddito di un prestito o mutuo con excel e poi l'applicazione online.

Foglio di calcolo rapporto rata reddito con excel xls: segue un file in xls che riesce a calcolare il rapporto rata reddito con excel. NB: la sola differenza tra il calcolo effettuato con il sottostante modulo e quello con excel è che il foglio elettronico vi permette di calcolare la rata non solo mensilmente ma anche con altre scadenze. Download: file calcolo rapporto rata reddito con excel

Calcola rapporto rata reddito mutuo e/o prestito

Indica NON oltre il 40% del Tuo reddito netto:

Indica gli Anni entro i quali rimborsarlo:

Tasso di interesse Tan:

Massimo Richiedibile Netto col Tuo Reddito =